L’occhio indiscreto del tifoso

Il risultato apparentemente mostra un miglioramento, se non altro nel limitare il passivo, ma anche oggi dobbiamo segnalare una prestazione bifronte. Buona partenza dei giallorossi, ma il match prosegue poi con la squadra ligure che, forte della sua esperienza maturata nella categoria, traccia un solco profondo nel risultato parziale. Il tabellino registra un 6-1 al minuto 4:40 del terzo tempo. Dopo di che inizia la seconda parte del match che, complice un calo fisico dei genovesi e una miglior condizione atletica degli atleti romani, ci consente con due reti nel finale del terzo tempo di ristabilire una flebile speranza di rimonta.

Una rete di Piacentini a metà del quarto tempo (6-4) illude i giovani giallorossi. In teoria ci sarebbe tutto il tempo per centrare il pareggio, ma i liguri compattano le fila e riorganizzano le loro manovre tattiche tanto che da lì a poco le lontre rossoblù mettono in sicurezza il risultato. Un gol a 7 secondi dal termine in superiorità (1/4 oggi) fissa il risultato sul 7 a 5. Purtroppo un risveglio tardivo. In ogni caso l’occhio del tifoso registra la partita odierna come la miglior prestazione tra quelle disputate ed è un bel segnale per noi tifosi della Roma Waterpolo che ci attendiamo nuovi passi in avanti a cominciare da sabato prossimo.

Difficile fare valutazioni in un girone che si dimostra sorprendente in alcuni risultati. Sulla carta le trasferte liguri si presentavano proibitive (la distanza crea certamente problemi) per cui si sapeva che sarebbero state complesse, ma al ritorno con un maggior rodaggio tattico la situazione potrebbe decisamente cambiare inoltre. Sarà necessario cominciare a fare punti tra le mura amiche a cominciare dalla prossima (contro il C.N. Carrara) dove sarà tassativo non sbagliare incontrando una neopromossa come noi, per cui si spera (anche se nulla è scontato), un confronto alla pari. Intanto i toscani alla prima hanno sbancato il campo della Libertas Roma Eur. Massima attenzione che le gite a perdere non piacciono a nessuno. Non è il momento di abbattersi, tre partite sono ancora poche per delineare chi ci contenderà la salvezza, nostro obiettivo primario, per cui è importante mantenere viva la fiamma agonistica e migliorare le prestazioni di tutti a livello tattico.

Noi saremo rumorosamente al vostro fianco. Forza Roma Waterpolo!

Davide Cimini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.